Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
7

BAGNO NELLA FORESTA.

Contatto con gli alberi.

29.08.2017
Amo la natura. Per questo spesso vado in montagna, nei boschi, al lago e al mare. Mi dà pace. Senza che io me ne renda veramente conto.
Ho lasciato che l'atmosfera del bosco mi avvolgesse.
Ho cercato consapevolmente un contatto ravvicinato con il bosco.
Durante un'intensa ricerca sul bosco e sulla natura, ho trovato un articolo sullo "shinrin-yoku". Il "Bagno nella foresta". È una pratica nata in Giappone, dove è diventata parte di uno stile di vita sano. Diversi studi provano l'efficacia del "bagno nella foresta". Stare nel bosco abbassa la pressione e riduce i livelli degli ormoni dello stress. Il verde degli alberi rilassa il sistema nervoso e stimola il sistema immunitario.

Allora ho provato. Ho cercato consapevolmente un contatto ravvicinato con il bosco. Ho liberato i miei sensi. Sono stata in ascolto. Ho lasciato che l'atmosfera del bosco mi avvolgesse. Poi mi sono appoggiata ad un albero. Ho sentito la sua corteccia dura. Ho sentito la sua forza pervadermi.

L'uomo ha molto da imparare dall'albero. Se si esercita una pressione su di esso, lui non si piega. Sta lì, con radici ben salde e testa alta. Fiero e diritto. E trasmette una sensazione di calma.

Poi ho abbracciato un albero.

L'albero ci insegna anche il coraggio di lasciar andare le vecchie abitudini e tutto ciò che nella vita non è importante. E lo fa quando in autunno lascia cadere le sue foglie. Per poi, la primavera successiva, far nascere dei teneri getti, segno di un nuovo inizio e di speranza.

Ho abbracciato un albero. E ho imparato molto su me stesso. È un'esperienza che vorrei consigliare a tutti.

Chi percorre il Woodywalk sulla Plose, ad un certo punto riceve un invito: "Vieni tra le mie braccia". 100 m dopo si trova un tronco d'albero. Vuole essere abbracciato. Stretto. E fotografato. Un uomo e un albero. My Arbor.

Sussurri nel Bosco.

Vorrei essere informato. Con la newsletter di MY ARBOR.